martedì 9 ottobre 2007

10 ottobre 2007, “Obesity Day”, giornata nazionale dell’obesità.


Domani, 10 ottobre 2007, come ormai accade dal 2001 l’ ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica) organizza l’ “Obesity Day”, giornata nazionale dell’obesità.

In Italia quello del sovrappeso è un problema in crescita e le finalità di questa giornata, come riportate sul sito dell’ ADI (http://www.obesityday.org/ ) sono :

-sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti dei rischi dell'obesità e del sovrappeso
-spostare l'attenzione sull'obesità da problema estetico a problema di salute
-dare visibilità ai Servizi di Dietetica e Nutrizione Clinica ospedalieri e territoriali sia all'interno sia all'esterno delle strutture di appartenenza
-creare rapporti stabili tra i vari Servizi di Dietetica e tra i centri ADI che si occupano di obesità e sovrappeso
-fare crescere nella popolazione la consapevolezza di poter disporre attraverso i centri ADI di validi punti di riferimento tecnico nella cura di obesità e sovrappeso
-identificare punti critici dell'attuale modalità di approccio e trattamento di obesità e sovrappeso.

Un progetto concreto quindi, alla quale parteciperanno circa 200 strutture in Italia che offriranno gratuitamente prestazioni di minima e materiale informativo sui rischi e problemi causati dall’eccessivo peso corporeo.

Vi rimando naturalmente al sito dell’ADI per maggiori informazioni, segnalandovi che potrete trovare anche alcuni suggerimenti utili per ridurre un eventuale eccesso di peso o per prevenirne la comparsa.

4 commenti:

finardi ha detto...

ottima iniziativa bravo,non ne sapevo nulla,ottima iniziativa anche di quell associazione,ho sofferto di peso per lungo tempo ed è davvero disagevole.

Nicola Andrucci ha detto...

ottimo, segnalare notizie di pubblica utilità è importante, troppo spesso sfuggono.

Mr.Segnalatore ha detto...

Mi è sembrato un argomento utile ed ho ritenuto opportuno segnalarlo, grazie dell'appoggio!

Tina ha detto...

Trovo che la prevezione sia sempre la cosa migliore, ma anche il poter rimettersi in sesto con forza di volontà e costanza ha bisogno di una attenta valutazione e prima si agisce meglio è, credo.

Google