martedì 20 novembre 2007

Iniziativa: Petizione per l'utilizzo di Linux nelle scuole.


Vorrei dare risalto ad una iniziativa che secondo me merita attenzione.
L'ideatore è Nicola Greco che sul suo Blog notsecurity.com ha lanciato una petizione per utilizzare Linux nelle scuole, ecco cosa propone:

E’ tempo che rifletto su questo: perche’ le scuole non usano Linux?Perche’ spendere tanto, se si possono avere le stesse potenzialita’?

Ecco i miei motivi perche’ passare a Linux in campo scolastico

E’ gratuito, e questo non e’ poco. Per installare in una scuola il software proprietario, bisogna pagare la licenza del sistema operativo, la suite di ufficio, e la manutenzione.I primi due citati, sembrano non avere un peso, ma andiamo a fare qualche calcolo . Il software proprietario che andiamo ad analizzare e’ Windows XP:
- Solo il sistema operativo Microsoft Windows XP Home costa 285€ (104€ OEM);

- Se invece si usa Microsoft Windows XP Professional, viene a costare 427€ (169€ OEM);
- La suite Microsoft Office XP Professional costa 840€ (357€ OEM);

Costo minimo di un computer monitor escluso 450€ circa;
Quindi il costo medio di un computer con Windows e la suite Office oscilla dai 1.400 1.500 euro, facciamo caso che una scuola vuole comprare 25 computer, il costo sarebbe 25 x 1.500 = 37.500€ circa.

Certo, e’ possibile anche risparmiare, cercando scorciatoie per l’ “uso scolastico”, ma non si va sotto i 2o.ooo€, assistenza esclusa. I prezzi riportati non comprendono un serivizio di assistenza remota.

L’utilizzo del software proprietario, fa si che lo studente, impara solamente ad utilizzare un computer Microsoft, quindi il suo sapere informatico dipende da una ditta.
I vecchi computer possono essere utilizzati anche con le ultime versioni delle distribuzioni Linux perche’ sono fatte appositamente per fuznionare su tutti i computer.
Si possono utilizzare diverse applicazioni per raggiungere lo stesso risultatoTutto cio’ che si puo’ fare a scuola, con Linux si puo’ fare anche a casa in modo legale e gratuito, senza che lo studente sia costretto a comprare il software per seguire le lezioni.
Linux usa il terminale, e questa e’ una scusa in piu’, per sforzare la logica dello studente.
E’ piu’ sicuro, perche’? Perche’ il codice sorgente puo’ essere visualizzato da chiunque, e quindi chi trova un bug, errore, puo’ riportare il bug. Cosa che con il Software proprietario non si puo’ fare poiche’ non si puo’ vedere il codice sorgente.
Tutto cio’ che fai con Windows lo fai con Linux.
Questa e’ una cosa fondamentale. Molti infatti pensano che una volta installato Linux non hanno i programmi.
Andiamo ad esplorare i programmi di base per LinuxSuite di uffico per Linux, OpenOffice.org, identico a Microsoft Office , che e’ distribuita con una licenza libera, quindi gratuita,e’ compatibile con i formati Microsoft Office®. Può essere scaricato gratuitamente da Internet.
Browser per Linux, Mozzilla FireFox, migliore rispetto ad IExplorer, puo’ essere scaricato gratuitamente da internet, anche questo sotto licenza libera. Dopo 7 giorni dalla prima relase, sono passati da IExplorer a FireFox 5 milioni di utenti.

E molti altri software liberi con codice sorgente aperto.
La maggior parte dei software sono gratis, e scaricabili via internet.

La lista ancora non finisce qui.

Un consiglio che do alle scuole e’ passate a Linux, e fate avanzare il Software Libero.


Vi consiglio di visitare il Blog di Nicola notsecurity.com e se reputate quella che ha proposto una giusta soluzione potete firmare la petizione anche attraverso questo link diretto: http://firmiamo.it/linuxscuola

7 commenti:

Mr Brundibar ha detto...

VERISSIMO! Linux è boicottato, nonostante la validità che lo distingue, a detta di tantissimi addetti nel settore. La chiave per "liberarlo" l' abbiamo noi utenti e sottoscrivo volentieri la petizione. Ciao.

giadatea ha detto...

Linux, si mangia? E va beh, una volta ho provato a leggere qualcosa sull'argomento ma ho mollato scoraggiata, forse sui bambini la cosa funzionerebbe meglio... (il caso patologico sono io comunque)

Weltall ha detto...

Mi sembra un'ottima idea.
Sarebbe bello anche se potessimo comprare un pc, o ancora meglio un notebook, senza sistema operativo installato e poter scegliere noi liberamente quale utilizzare.

Mr.Segnalatore ha detto...

Naturalmente concordo con voi ragazzi, perchè sprecare soldi pubblici quando si può avere la stessa cosa gratis?

Lisa72 ha detto...

Già firmato e già inserito i banner nel blog ;)
Un saluto, Lisa

Mr.Segnalatore ha detto...

Un saluto a te Lisa!

UlisseUbuntu ha detto...

Ma avete la fissa di MozZilla? :D
cmq e' sempre da sottolinenare il grado di liberta e sicurezza dell'utente/ente

Google