giovedì 20 dicembre 2007

Aumento Canone Rai: non lo voglio, grazie!

Sono "solo" 2 euro, ma il canone Rai aumenterà. Questa la decisione del Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni. Nel 2008 si adeguerà al tasso d'inflazione, dice.
Morale: 106,00 EURO!

Su questo argomento io sono nettamente schierato e non posso fare a meno di espimere la mia breve considerazione...Il canone Rai è una tassa obsoleta che andrebbe eliminata totalmente, in un mercato di libera concorrenza non si può costringere i cittadini a pagare per un servizio che, in molti casi, non corrisponde alle aspettative. A questo va aggiunto che gli introiti derivanti dalla pubblicità (che negli ultimi anni e nettamente aumentata!!) dovrebbero essere tali da coprire totalmente le spese, altrimenti (ed è chiaro questo...) i conti non tornano!

Detto questo, senza dilungarmi troppo, considero l'argomento "canone Rai" un tema su cui gli italiani dovrebbero far sentire la propria voce. Se una tassa come questa continua ad essere in vigore allora sarebbe giusto che almeno un minimo di potere decisionale venga concesso, altrimenti potrebbe diventare (forse lo è già...) una presa in giro.

Naturalmente chiedo il vostro parere sull'argomento attraverso questo "sondaggio":
Ritieni giusto pagare il Canone Rai?

Si.
No.
pollcode.com free polls

Esprimete anche le vostre considerazioni attraverso i commenti. Grazie!

N.B. Questi “sondaggi” non hanno ovviamente carattere statistico. Sono aperti a tutti, ma non basati su campione specifico. L’unico scopo e’ di dare la possibilità ai lettori di questo Blog di esprimere la propria libera opinione sui diversi temi proposti.



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

Io lo considero ingiusto perchè la maggior parte dei programmi li trovo abbastanza scadenti e senza grande differenza rispetto alle tv private, per le quali non pago nulla, se le voglio vedere.
Preferisco un bel libro.

Comunque pare che abbiano trovato la scappatoia: si paga il canone per la proprietà dell'apparecchio televisivo, come si paga la tassa di proprietà sulla macchina...
Così nessuno può evitare di pagare il canone.
Violaine

Quark ha detto...

Io mi chiedo perché non tassano pure i frigoriferi. La "spremuta di limone" sarebbe completa.
Cosa salverei della Rai, ....mmm

solo Piero Angela con il suo Superquark anche se qualche servizio sembra "strano"

Cristina ha detto...

Ho votato NO per l'aumento,perchè secondo me era già troppo quello che si pagava prima!

Un bacione.

Cri

giadatea ha detto...

so che la rai utilizza anche canali un po' contestabili per identificare chi non paga il canone, un consiglio, non partecipate ad alcun televoto (miss italia, sanremo e cose del genere) se non avete i bollettini a portata di mano. Ma non c'era un garante della privacy da qualche parte?

Weltall ha detto...

Assolutamente no!
Paghiamo e cosa abbiamo in cambio? Programmi di qualità sempre più infima, fiction fatte con i piedi (per non dire di peggio) e vagonate di pubblicità...mah!

nicolacassa ha detto...

Vogliamo parlare della telefonata tra Saccà e Berlusconi pubblicata sulla rete? Vergogna, lo sapevamo già, ma sentirli dal vivo fa ancora più schifo!!

tanogabo ha detto...

Lo considero giusto perchè la RAI ci da programmi qualitativamente più vari ed affidabbili, indipendentemente dal "valore" pubblicitario

Anonimo ha detto...

mi associo a quanto esposto dall'anonimo in apertura.
Condanno il dirigente e/o i, che affidano la programmazione a soggetti incompetenti.

Nicola Andrucci ha detto...

vista la qualità della programmazione direi proprio di: NO!

Anonimo ha detto...

tempo fa bisognava indicare sulla dichiarazione dei redditi il numero di ruolo dell'abbonamento rai. vivendo con i miei, non ho indicato nella mia dichiarazione dei redditi il ruolo. Morale della favola? la rai mi ha inviato svariate raccomandate chiedendo di dimostrare che ero figlia all'intestatario del ruolo e che vivevo con lui!

Stefania (alias zstefy) ha detto...

ho votato "no". E' una tassa ingiusta perchè il servizio è di bassissimo livello. Dovrebbero pagare noi per vedere certe cose. L'unica che per alcune trasmissioni si salva è Rai 3. Infatti ho l'abbonamento con Sky..ciaooo!

suburbia ha detto...

E' una tassa che non ha ragione di esistere indipendentemente dai programmi (per la maggiornaza insulsi) e da com'e' malamente gestita.
Pero' la pago...
ciao

Anonimo ha detto...

La pago anch'io anche se non ne sono affatto contento! data la qualità della maggior parte dei programmi che propongono sinceramente mi sembrano soldi "rubati"

Riverinflood ha detto...

Pagare il canone no. Che lo sostituiscano con gli introiti più che miliardari delle pubblicità.

denise ha detto...

riguardo ai programmi televisivi spero che chi li guarda lo facia solo per abitudine...io guardo solo i film da sempre...ma sono sempre meno!!!

gianluca ha detto...

la proposta la si potrebbe inserire nel v-day del 25 aprile!

Monica ha detto...

Il canone Rai, essendo tassa sull'apparecchio televisivo, si deve pagare. Spero che non venga in mente a nessuno di imporre una tassa sulla lavatrice, o sullo spazzolino elettrico.
Se devo esprimere anche un mio parere sul servizio RAI..... boccaccia mia statti zitta!

Daniele ha detto...

sono perfettamente d'accordo con quanto dici, ma non è l'unica tassa obsoleta che continuano a propinarci, chissà se un giorno le cose cambieranno davvero?

Anonimo ha detto...

pretendono che venga pagato il canone addirittura con l aumento certo si dovrebbero vergognare siamo nel 2008 e dove abito io non arriva neanche il segnale vergognatevi.a non abito chi sa dove preciso che abito a Verbania città

Google