giovedì 6 marzo 2008

Tv e fatti di Cronaca...Sondaggio ed opinioni.


La spesso "morbosa" ed a tratti "inspiegabile" (ma che una spiegazione forse ce l'ha...) voglia di sapere i minimi particolari di un fatto di cronaca da parte della gente, porta la Tv e chi ci lavora a proporre in modo continuo trasmissioni "dedicate".
Ormai non si contano più le volte che si sono sentite "approfondire" vicende tipo
"Il delitto di Cogne", "la strage di Erba", " il caso di Rignano Flaminio", "I fratellini di Gravina", ecc..
Ricostruzioni fatte nei minimi particolari, filmati inediti, testimonianze scioccanti...insomma, non sfugge quasi nulla.
Naturalmente, parallelamente a questo "fenomeno", c'è chi pensa che si stia esagerando (anche io personalmente spesso lo penso...), che bisognerebbe trattare certi casi in maniera meno "invasiva" e che a volte sembra quasi di assistere a dei "processi in diretta".

Sulla base di questo voglio coinvolgervi in un "sondaggio" per sapere cosa ne pensate del fatto che delle tragedie, o dei fatti gravi, vengano così tanto "discussi" in Tv. La domanda diretta è questa:
Favorevole o contrario all'attuale modo di "approfondire" certi gravi fatti di cronaca da parte della Tv?
Favorevole.
Contrario.
Indifferente.
Non so.
pollcode.com free polls
Oltre a "votare" sarebbe utile lasciare un commento per esprimere il proprio parere a riguardo.

Aggiungo una cosa io...sinceramente, quello che mi fa riflettere, è il modo in cui le vittime vengano in un certo senso "facilmente dimenticate"..."meditiamo" anche su questo!

ALTRI POST CORRELATI:
http://ilsegnalatore.blogspot.com/2008/01/il-processo-di-erba.html

N.B. Questi “sondaggi” non hanno ovviamente carattere statistico. Sono aperti a tutti, ma non basati su campione specifico. L’unico scopo e’ di dare la possibilità ai lettori di questo Blog di esprimere la propria libera opinione sui diversi temi proposti.
Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi Votarlo su OKNOtizie. Grazie Mille!

7 commenti:

Comicomix ha detto...

Contrario, contrarissimo.

Tra i tanti segni di decadenza di questo mondo c'è il crescente abuso del "diritto di cronaca" Curioso che i politici 8alcuni più degli altri) siano ossessionati dalla violazione della privacy rigurado alle loro intercettazioni e non si accorgano dellle vergognose operazioni mediatiche messe in piedi in occasioni dei vari casi di Cogne, Erba, Perugia e in quello di Garavina

La serietà e la coerenza, purtroppo, non esistono. E chi ce l'ha, di solito viene pure maltrattato.
Bei tempi!
Un piccolo saluto da quaggiù..

Anonimo ha detto...

Personalmente sono contrario, ma sono anche convinto (purtroppo) di essere dalla parte della minoranza. In tv fanno vedere ciò che vogliamo vedere. E se alla stargrande maggioranza delle persone, che guardano assiduamente grande fratello, amici, e simili, questi sono solo altri programmi televisivi dove "entusiasmarsi"...

Lefty

Weltall ha detto...

Contrario nella maniera più assoluta!!!
Il modo in cui questi programmi che si definiscono "di approfondimento" sfruttano le tragedie per fare spettacolo e una cosa vergognosa...e mi fa pure un po' schifo!!!

Lisa72 ha detto...

17 voti 17 contrari... perchè però tanta gente li segue? E' morbosità o è un segno dell'adattamento a quello che "propinano"?
Io mi sono ritirata e ho spento la tv.. gli approfondimenti li faccio sul web!
Un saluto, Lisa

Andrea Damoni ha detto...

Secondo me il problema è ancora più grave. Ogni volta che qualche politico cerca di rigirare una frittata, i mass media non hanna di meglio da fare che occuparsi di uno dei tanti strani delitti che accadono ogni giorno. E sapete perché? perche alla gente piace questo. Ergo la colpa alla fine è solo nostra.

Crocco1830 ha detto...

Assolutamente contrario. L'uso spettacolare ai fini dell'audience di certe tragedie, non ha niente di utile.
Di ognuno di quei casi scandagliati fino all'osso, ce ne sono altre centinaia che non vengono neppure sfiorati.
Meglio sarebbe se i media indagassero sulle cause sociali di certe violenze. Voglio dire: se invece che sviscerare il singolo caso di Gravina, si approfondisse la tematica delle violenze sui bambini, non sarebbe meglio? Credo proprio di sì.

giadatea ha detto...

Probabilmente non si smetterà di parlarne, la cronaca "vende" quasi quanto maria de filippi, ma che i giornalisti imparino a fare il proprio lavoro seriamente sarebbe già un buon obiettivo, mentre invece sembra di essere nell'arena della defilippi dove per un po' di audience si decide a quale cadavere passare sopra. Premesso, non guardo più la tele e dunque la defilippi da anni, ma è come beautiful, certe cose non cambiano mai, almeno da quello che leggo sui blog in giro...

Google