mercoledì 16 gennaio 2008

Con le Sole Parole i Rifiuti a Napoli Restano!!!

(fonte foto: medinapoli.it)

Ormai siamo alla frutta...il bello è che questa frase si sarebbe potuta tranquillamente pronunciare qualche anno fa...
Napoli sommersa dalla spazzatura resta in "rivolta" contro il sistema che ha contribuito a rendere la situazione insostenibile.

Non si parla altro che di questo, in tutto il Mondo è un fatto risaputo ormai. Esatto, perchè le tristi immagini hanno fatto un "largo" giro e siamo diventati la "barzelletta" del momento.
A tutto questo è ora di dare una risposta, la parola "emergenza" è sorpassata, c'è gente che convive con la "monnezza" da anni!
Basta parole, ora bisogna passare ai fatti, questo il mio pensiero in 7 punti (gli altri potete aggiungerli voi...):

1- Credo che le Regioni si debbano mettere una mano sulla coscienza e aiutare la Campania ad uscire da questa situazione, la prima cosa da fare è appunto liberare le strade dai rifiuti e per far questo qualcuno, momentaneamente, dovrà farsene carico. Che senso ha spedire l'immondizia in Germania o in altre Nazioni quando con la stessa spesa (forse meno...) si potrebbero sovvenzionare le strutture del nostro Paese?? Stop alle polemiche, se bisogna fare si faccia e basta, nelle modalità e misure opportune.

2- "LICENZIARE" immediatamente tutti coloro che avrebbero dovuto controllare e gestire la situazione e, nei casi eclatanti, mettere in GALERA chi se lo merita!! Mi sembra che in Italia si arresti per molto meno, quindi non vedo perchè ci siano ancora in circolazione personaggi che hanno messo in "PERICOLO" la serenità, la salute e le finanze del nostro Paese!

3- SCUSE PUBBLICHE E CHIARE della classe politica che in tempi e modi diversi non ha provveduto a creare situazioni adatte alla gestione REALE di questo problema!

4- Avviare dei progetti CONCRETI e RISOLUTIVI per non cadere più in "disastri annunciati" come questo! Se i siti predisposti esistono bisogna passare immediatamente alla realizzazione di impianti a norma.

5- Impiegare l'Esercito non solo per raccogliere i rifiuti, ma anche e soprattutto per COMBATTERE la malavita organizzata che trova terreno fertile in zone come la Campania (in questo caso, ma il concetto andrebbe esteso a tutti gli altri casi ben noti...), dove vige una sorta di "anarchia tollerata". La lotta deve essere più serrata, che senso ha andare a fare la "GUERRA DEL DENARO" a casa degli altri quando il primo "terreno" da tutelare e RIVALORIZZARE rimane casa propria??

6- Impostare e supervisionare un piano di RACCOLTA DIFFERENZIATA seria e concreta. Per fare questo necessita la partecipazione TOTALE degli abitanti della Campania (ma non solo...) per creare i presupposti necessari ad una azione EFFICACE di gestione rifiuti. Maggior senso civico è INDISPENSABILE.

7- Avviare dei test specifici per sapere cosa contengono e che pericolosità hanno i cumuli di rifiuti che coprono l'area di Pianura e limitrofi! La gente si ammala gravemente e bisogna dare delle risposte SUBITO! O dobbiamo aspettare che si arrivi all'esasperazione??? (ma forse è già così!)

Morale...L'Italia ha fatto un PESSIMA FIGURA, almeno cerchiamo di "LIMITARE" i danni facendoci vedere PRONTI e TEMPESTIVI... anche se, al momento, questa sembra purtroppo utopia.
L'unica cosa che non manca mai nel nostro caro Paese sono le "CHIACCHIERE", tante e ben articolate!

IL MONDO CI DERIDE!
CI VOGLIONO FATTI, SUBITO!!!



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

7 commenti:

Comicomix ha detto...

I fatti non si fanno (quasi) mai.
Alla fine, questo è il problema dei problemi.
Tirare a camapre è il motto di tutta la classe dirigente italaina, se ci fai caso.
UN salutone
Mister X di Comicomix

nicolacassa ha detto...

La Sardegna ha già preso centinaia di tonnellate di rifiuti, con corollario di scontri per le strade e disordini...noi abbiamo fatto la nostra parte...

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere dov'erano i cittadini che hanno con il loro voto consentito ai responsabili politici di continuare ad occupare i loro cadreghini? Se non sbaglio il problema va avanti da 13 anni e se ben ricordo ci sono state molte elezioni. Io non ho mai votato per un sindaco che non mi garantisce la pulizia della mia città. E voi? Cerchiamo di capire che la responsabilità è di tutti. I dati raccolti indicano che c'è un aumento spaventoso di tumori, malformazioni ed altro, perchè ciò avvenga è necessaria una prolungata esposizione... insomma il problema è duplice liberiamoci della spazzatura, al più presto e poi capire che in una nazione democratica gli incompetenti, i corrotti e gli incapaci vanno spediti a casa. Questo è il problema alla base... rendersi conto che i politici non piovono dal cielo, ce li leleggiamo.

Weltall ha detto...

Che si sia arrivati ad una situazione del genere è veramente assurdo...
Ma non sarà che qualcuno ha pensato che facendo finta di niente e guardando da un'altra parte, tutti quei rifiuti sarebbero spariti dal giorno alla notte????

D ha detto...

L'augurio che viene da farsi è che questa situazione stimoli lo studio di piani concreti per lo smaltimento dell'immondizia in tutta Italia. Per essere ottimisti.

Agenzia pubblicità ha detto...

Tanto baccano per un problema che i politici non hanno voluto risolvere.

giadatea ha detto...

Non so, secondo me c'è una precisa volontà di manovrare l'opinone pubblica per influenzare le scelte di investimenti, ma potrebbe esserci anche altro.

Google