giovedì 21 febbraio 2008

Convenzione europea Adozione dei Minori.

Prepariamoci alle polemiche, se ne parlerà per mesi!
Eh già, perchè i punti di vista saranno e sono veramente molti su questo argomento.
Parlo delle adozioni...
Leggo su Adnkronos (qui l'articolo) che a maggio il Consiglio d'Europa approvera' il nuovo testo della Convenzione europea sull'adozione di minori , nel quale verrà estesa la possibilita' di adottare anche ai single e alle coppie eterosessuali non sposate.

Inoltre, con discrezione del singolo Stato, ci sarà "l'apertura" delle adozioni anche alle coppie dello stesso sesso registrate o semplicemente conviventi.

Già sento del mormorio...argomento sicuramente delicato che già in passato ha "spaccato" il paese. Credo (parere personale) che difficilmente in Italia sarà applicata la convenzione "facoltativa", però staremo a vedere.
L'importante, a mio avviso, è che i bambini siano tutelati. Mi auguro che la procedura sia chiara e che, se approvata, venga applicata nei giusti modi.

Non posso fare altro che chiedere il vostro parere su questa notizia, tenendo naturalmente i giusti toni. A voi i commenti.


Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi Votarlo su OKNOtizie. Grazie Mille!

3 commenti:

Lisa72 ha detto...

L'argomento è vasto e complesso! Comunque ritengo che, valutando caso per caso senza però impiegarci 10 anni e senza dilapidare patrimoni, non si possa dire in assoluto che un single o una coppia non sposata o anche omosessuale non può adottare un bambino: nessuno è mai andato a chiedere che si tolgano i figli a genitori che rimangono vedovi o che, divorziati, si riaccompagnano senza sposarsi....
Ovviamente valutando caso per caso....!!
Buona serata, Lisa

suburbia ha detto...

Penso che tutto sia megliodi un orfanotrofio o del sentirsi abbandonati.
Pero' credo anche che per il bene del bambino siano da preferire coppie magari gia' con figli. Per il bene di chi li desidera allora e' un altro paio di maniche e in linea di massima condivido il commento che mi precede
ciao

Riverinflood ha detto...

L'adozione è un evento complesso è delicato sia per l'adottato che per gli adottanti. E a bisogno di una grande educazione e maturità culturale e umana. Detto questo mi pongo un problema: se l'antefatto è scontato perché si sottoscrive l'adozione per le coppie etero anche non sposate e per i single? Ma il single, la parola stessa è chiara, è uno che sta da solo e che dovrebbe fare da padre e da madre al bimbo o alla bimba. Com'è possibile, se non ho inteso male, che solo uno possa gestire la faccenda? E può essere un uomo o una donna single. C'è forte un contrasto con la posizione di chi è contrario ad affidare alle coppie diverse bambini. Ma se già sono una coppia, si sosterranno a vicenda, presumo, o uno da solo ce la fa ugualmente? Nel caso di una vedovanza con prole piccola, di solito si trovano, se si vuole, alternative. Ma in questo semplice caso del single, non mi pare che ci sia semplicità. Solo col senno di poi possiamo dire ciò che è giusto o sbagliato. Non mi oppongo, per principio libertario a che una coppia dello stesso sesso possa allevare e educare bambini. Il mistero sta tutto lì; nello scoprire poi che mancava la figura materna o paterna al bimbo. Chissà?

Google