martedì 5 febbraio 2008

Il commento di una Lettrice...

Nel mese di Novembre ho pubblicato un post (qui potete leggerlo) che voleva dare spazio ai vostri sfoghi spronando a lasciare un messaggio di buon auspicio per il futuro.
La domanda era questa:
"Immaginate di avere tra le mani la possibilità di esprimere 3 desideri, la vostra lampada di Aladino (virtuale) è lì, ora tocca a voi...cosa chiedete?"

Tra i commenti lasciati, proprio ieri ne è arrivato uno che mi ha colpito molto e che vi prego di leggere. L'autrice si firma con il nome di "Princesa", e scrive i suoi tre desideri:

1)essere felice di me stessa smettendo di mangiare tanto di sera
2) uomo meraviglioso che mi ama
3) lavorare nel settore della moda nel dpt eventi esterni


Ma poi continua con il suo sfogo:

"Ciao..o meglio buongiorno..non ti ho mai visto per cui per educazione dovrei darti del “lei”. Sai che ti dico: mi sento molto sola. Meglio dire che sono arrivata ad un punto della mia vita in cui mi pare di non avere piu vie di scampo, nulla su cui investire, nessuno scopo.
Il fatto è che sono diventata tutto quello che non avrei mai voluto essere: sono piena di cose esterne. Ho tutto (nei limiti) quello che voglio tranne la felicitá. Cosa è la felicitá? Per me è essere soddisfatta di se stessi, toccare il proprio corpo e piacersi, guardarsi allo specchio ed essere contenta di vedere la propria immagine (che alla fine non e altro che un riflesso di come ci si vede dentro). Essere felici e smettere di mangiare tantissimo come faccio io di sera (solo di sera) ..piacere allo stato puro seguito poi da dolore. Un dolore tanto profondo che risulta insopportabile. Un dolore che non ti lascia spazio di riflettere, ti strozza e diventa piu forte ogni volta di più. Ho fatto tanto nella mia vita. O meglio tanto però per dimostrare qualcosa agli altri dimenticando la persona più importante di tutti: io.
Mi sento vecchia. Al capolinea. Giovane..dovrei essere nel fiore della vita. Piena di amore (zero), piena di uomini (zero),con un lavoro che mi soddisfa (zero)..beh almeno per due mesi ho la casa da sola che volevo tanto……
Mi rendo conto che solo io posso cambiare le cose ma non so come. Non so come partire e se voglio partire: questo è il punto. Mi sento totalmente disillusa. Parlo con Dio ma penso che non mi aiutera perché anche lui come me si è stancato di combattere contro i mulini a vento delle mie giornate. Ore felici ed ore di incubo. In realtà non mi è mai successo nulla di cui potermi lamentare ne voglio che succeda per cui non dovrei o potrei lamentarmi. Ma Il fatto è che io voglio essere felice, contenta. Voglio essere soddisfatta di me. Pensare a me e piacermi. Far uscire tutto quello che ho di bello dentro. Sono depressa? Non lo so. In realtà non so chi sono. Depressa no. Infelice si. Confusa anche.
Io non so se tutte le persone di questo mondo passano questi momenti oppure se non si pongono nemmeno le domande che mi pongo io. Magari stanno meglio perché vivono senza chiedersi che senso ha la loro vita, se stanno facendo quello che vogliono o no..etc..la cosa piu importante è che VOGLIO SMETTERE DI VIVERE IN QUESTO MODO .VOGLIO ESSERE LA RAGAZZA MERAVIGLIOSA CHE SENTO DI POTER ESSERE. DEVO AVERE LA FORZA DI DIRE NO AL CIBO. DI DIRE NO AI MIEI SCHEMI MENTALI E VECCHI. AVREI BISOGNO DI UN MIRACOLO: UN CAMBIO RADICALE DI VITA. UN UOMO , UN LAVORO CHE MI PIACE TANTO. DUE CHILI IN MENO E SEDERE E GAMBE TONICHE. (E VENTRE PIATTO). Non so. Non so. Se qualcuno ha delle idee sono qui. Pronta a leggere ed ascoltare consigli intelligenti. Aladino ci sei??
Ti saluto (ormai siamo diventati amici). Ovunque tu sia aiutami. So che puoi farlo e stavolta ne ho bisogno. Stavolta sono io che chiedo aiuto. Ho sempre dato la idea di essere molto forte (solo Dio e mio fratello sanno che non lo sono così tanto) ma stavolta ho bisogno di amore e di consiglio.
"

Io non conosco "Princesa", ma quello che ha scritto fa riflettere...ora io vi chiedo, qualora lo vogliate, di rispondere alla sua "richiesta d'aiuto" con i vostri commenti... Grazie.

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi Votarlo su OKNOtizie. Grazie Mille!

29 commenti:

Sangel e Morris ha detto...

Ciao Princesa, ti capisco bene.. anche io sono passata per quella strada.. che sembra buia e piena di ombre.. ma tieni sempre presente che se vedi un'ombra è perchè li vicino c'è della luce.. il solo fatto che tu ti sia resa conto di quello che sta succedendo ti deve far capire che il cambiamento c'è già.. è li che aspetta solo che tu lo faccia uscire.. beh che aspetti? riprenditi la tua vita.. e puoi cominciare dalle cose più banali.. vai dal parrucchiere fatti consigliare, cambia taglio di capelli, compra dei nuovi vestiti.. lo hai detto tu.. lo specchio riflette quello che noi siamo dentro.. e se dentro sai (e sono sicura che lo sei) di essere una persona allegra e felice.. allora forza comincia a farlo vedere.. non aspettare che qualcuno te lo chieda.. vedrai che anche tutti gli altri poi se ne accorgeranno un po' per volta e ogni volta che te lo diranno sarà un gradino verso la felicità,.. quella che poi ti farà stare bene anche se sei sola.. (come lo sono io) anche se non hai un uomo che ti ama, ma sono anche sicura che poi arriverà anche lui.. e sarà esattamente come lo vorrai tu.. e per qualsiasi cosa.. io.. ma credo molti altri.. siamo qui.. non sei da sola..

claudia ha detto...

in questi casi si ha sempre paura di dare consigli superflui, senza utilità. Io, Princesa, provo a dirti la mia: buttati in tutte le possibilità che ti si parano davanti. Prova prova e riprova tutto ciò che anche solo per un attimo ti sembra interessante. Fatti aiutare da un dietologo/nutrizionista: la sensazione psicologica di essere aiutata/controllata ti aiuterà. Appena arriveranno i primi risultati sul fisico ti sentirai meglio anche nella psiche, spesso succede così. Datti piccoli obiettivi e gioisci di ogni successo, anche minimo.

Raqqash ha detto...

Ciao,
l'argomento è complesso. Ti ci vuole un cambiamento, e ogni cambiamento è ricerca. Ricerca di nuove attività, attività fuori del lavoro, e magari anche un lavoro diverso, qualcosa che ti dia soddisfazione. Magari cercando qualcosa dafare oltre il lavoro troverai in realtà un nuovo lavoro che ti piace.

E poi l'immagine di te. Due chili di troppo sono niente. Il ventre piatto è un'illusione della pubblicità e dei media. Un uomo sano di mente e con la capacità di pensare col proprio cervello non si farà certo fermare dall'apprezzarti da due chili in più. Se lo fa è un cretino e prima lo mandi a quel paese meglio è.

Invece di guardare a quel che ti manca, guarda quel che hai. Sei giovane e spero sana, hai tutto il mondo davanti. La mia esperienza è che quando si vuole essere amati, la prima cosa è dare amore. Fai qualcosa per gli altri, donati (senza masochismo ;) e troverai chi ti dona. L'amore non appare quando crediamo di volere, ma quando siamo pronti a riceverlo. Il modo migliore per prepararsi è amare, con equilibrio però. L'amore non fa soffrire, l'amore è gioia. Se soffriamo c'è qualcosa che non va.

Un saluto e un abbraccio

aaron ha detto...

A dire il vero è difficile dare dei consigli non conoscendo la persona, per me il contatto fisico con una persona è importante per capire,"a pelle" le sensazioni che mi invia. Comunque provo ad esprimere in qualche modo quello che sento e vivo io in questo momento.
Io non sono più giovane, In questi mesi anch'io sto facendo un bilancio, nel bene e nel male della mia vita. Sono sposata e a dire il vero durante la mia vita in comune ho vissuto e vivo tutt'ora lunghi periodi di solitudine interiore. Ho un figlio di 24 anni che attualmente vive fuori casa per problemi di studio. Un fioglio al quale sono molto legata affettivamente e che mi ha dato molte volta la forza di andare avanti.
Ma tutto sommato, considerando che io non ho solo due chili di sovrappevo, ma oltre una decina, ho deciso di prendermi cura di me stessa. Ho inziato ad andare in palestra, nel perido estivo a fare lunghe passeggiate serali ed a tornare a coltivare il mio grande amore: la musica. Vado ai concerti di gruppi rock ed heavy metal ( non mi vesto ovviamente come loro), ma vi partecipo con passione. Ho ricominciato a leggere ed ho una mezza idea di tentare di scrivere un racconto.
Questo per dirti cara Princesa che devi cercare in fondo, ma proprio in fondo al tuo cuore la scintilla che ti permettrà di risalire la china. Solo quanto i tuoi occhi torneranno a sorridere alla vita probabilmente troverai quell'amore che stai disperatamente cercando, possa essere un uomo, un amico o un interesse.

Gianni ha detto...

Hai bisogno che qualcuno ti veda e ti dica:
"Sei bella così come sei, a prescindere da quello che tu vuoi diventare."
E questo è più facile che accada se tu inizi ad accettare i tuoi (presunti) difetti.

Anonimo ha detto...

Ciao Princesca. Io non credo negli psicologi ma forse potrebbero aiutarti.
I momenti che stai passando tu, credo li passino un po' tutti. Però voglio dirti una cosa. L'importanza di trovarsi è fondamentale ma forse è meglio che ti guardi intorno. Osserva le persone che hai vicino o che conosci e cerca di capire il loro stato d'animo, analizza la loro vita e chiediti com'è per loro.
Se ti descrivo la mia vita o meglio la mia routine quotidiana sarebbe di una noia e di una pesantezza incredibile. Se la condisco con tutti i miei problemi economi e familiari poi, mi diresti come fai? Io ti dico che non credo in niente (Dio, Oroscopi, fortuna etc.etc.) e quindi ho niente a cui attaccarmi, ma quando sono veramente a terra (e mi capita dalla mattina alla sera) mi dico hei sei in ballo e balla! Come? Come viene e guardando gli altri, osservando, studiandone ogni movimento, espressione, parola. Poi ho mia figlia, i miei genitori, i miei fratelli, i miei cugini ed anche tutti quelli che non ci sono più.
Tu già ci sei, non ti devi trovare. E lascia perdere l'aspetto esteriore, non ti porterà da nessuna parte.

Anonimo ha detto...

Ciao princesa, non so la causa del tuo abbattimento morale e non ti posso dire cosa fare. Di brutti periodi in questa vita ne passaiamo tutti, nessuno è immune dai dispiaceri gravi o meno gravi. Ti posso dire solo quello che ho fatto io, per uscire da questo stato d'animo, intanto ho iniziato a guardare le persone che stanno, dietro e non quelle davanti, quelle che sono malate, che soffrono e che stanno male, questo mi ha aiutato a capire che sono fortunato, perchè in fondo posso dire che tuttosommato ho una vita come tanti altri fatta di alti e bassi e che tutto passa col tempo, poi mai abbattersi, ci vuole autostima, perchè tutto serve a fortificare il carattere. Ho cercato degli stimoli, hobby che mi hanno tenuto impegnato e soprattutto a contatto con la gente. il fisico non ha importanza, la perfezione è uno stereotipo dei media, bisogna essere se stessi e sapersi accettare. L'amore non si cerca, è lui a trovarti. Oggi, sono sereno è ho ripreso le redini della mia vita, vivo giorno per giorno, attimo per attimo e per questo ringrazio il signore.

Didone (artistic@libero.it) ha detto...

Ciao Princessa...
se ne ho passati e ne passo anch'io di questi momenti!! :-) sii fiera perchè sei capace di avere dei dubbi su di te, di fare autocritica e porsi degli interrogativi. Non è da tutti! Questo che ti tormenta è la voce dolce della tua anima che cerca di aprire un dialogo con te. Ascoltala bene perchè è la tua migliore amica, anche se per ora la senti lammentarti troppo e non ti è simpatica. Sai, lei è cosi triste perchè sente che non la ami, che non la accetti cosi com'è. Che vorresti assomigliare a un'immagine che non ti appartiene, e pensi che dovresti essere un'altra più bella e piena di successi, se riuscussi a sfogare le tue "qualità nascoste".. magari dietro un paio di chili? No, princessa. Tu sei sei già una meravigliosa ragazza e il modo che scrivi lo dimostra. Ti assicuro che quando avrai due chili in meno, un lavoro, un sacco di uomini che ti faranno la corte capirai che tutto è superficiale e non sarai felice lo stesso, perchè lo stesso avevi ignorato la vocina della tua anima. E dopo le serate ai bars e tanti amici che ti faranno compagnia allora perchè sarai solare ma ora che sei in difficoltà non ti filano, ti sentirai lo stesso sola. Da te, solo da te dipende la tua felicità, dalla bontà con la quale ti apri al mondo e te stessa. Sii più dolce con te, non ti torturare. Già ci sono un sacco di nemici che ci tormentano, ci dobbiamo aggiungere anche noi? No, Princesa, non vincerà la società delle apparenze. Vincerai tu con la tua semplice umanità che va apprezzata e amata per quello che è. Fai tu il primo passo. So, che non sarà difficile. In fondo lo sai già che sei una meravigliosa ragazza, non hai bisogno di conferme dagli altri. Credici fino in fondo e non dubitare. Guardati allo specchio e amati, ama anzitutto le tue piccole debolezze. Solo quando riuscirai a accettarle potrai eventualmente se vuoi, cambiarle. Mangi le sere? E che c'è di male? Goditi questi momenti senza colpe e vedrai che improvvisamente non avrai più la voglia di trasgredire le tue proprie regole. E' l'autocastigo e i sensi di colpa che aumentano la forza negativa delle certe nostre abitudini non gradite. Poi, quando accetterai ti verranno un sacco di buone idee per non mangiare dopo le otto. Puodarsi che se mangiassi una buona cena verso le cinque non ti verrebbe l'appettito più tardi. E poi c'è solo un pò di buona volontà che arriverà quando avrai fatto pace con te stessa. Ti ripeto: sei bellissima! E poi sappi che non sei sola: queste guerre con noi stessi le facciamo tutti noi, importante uscirne fuori con una bella bandiera di pace. Se a casa non abbiamo pace come facciamo a combattere con i problemi fuori di noi!? Bacioni e tanti auguri per la tua vita! che la primavera ti porti un ragazzo buono che ti ami alla follia e ti sostiene nei tuoi momenti down.

Anonimo ha detto...

ciao Princesca,anche io desidero esprimerti la mia partecipazione ai tuoi problemi.Solo tu puoi dipanare questa matassa, non cercare fuori di te la soluzione...Dio non si stanca di combattere con i tuoi "mulini a vento", Egli ti aspetta -rispettoso della tua libertà- al di fuori di questo tunnel:se fai pace con te stessa e con Lui, tutto il resto verrà da sè...ciao

Anonimo ha detto...

ciao Princesca,anche io desidero esprimerti la mia partecipazione ai tuoi problemi.Solo tu puoi dipanare questa matassa, non cercare fuori di te la soluzione...Dio non si stanca di combattere con i tuoi "mulini a vento", Egli ti aspetta -rispettoso della tua libertà- al di fuori di questo tunnel:se fai pace con te stessa e con Lui, tutto il resto verrà da sè...ciao

doc63 ha detto...

Allora,scusa se non faccio sentimentalismi,ma partendo dal presupposto che la felicitá non é un fatture continuo,ma momenti,devi sapere che l´essere umano ha bisogno di avere in egual misura,Felicitá - dolore - noia - attivismo - gioco - lavoro - amore e odio, il mangiare troppo é la compensazione che ti dai perché in questo momento é l´unica cosa che ti appaga,per toglierti quei Kg di troppo,dovresti mangiare frutta verdura e cibi poco calorici,ma parte fondamentale é la postura, ovvero se hai l´abitudine di rimanere con la schiena ricurva in avanti,questo porta alla sensazione di depressione,allora per prendere 2 piccioni con una fava, ATTIVITÁ FISICA,aiuta a stare dritti,consuma i grassi in eccesso, inoltre con una corretta postura favorisci la digestione elimini i gonfiori di pancia e tutto ti sembrerá giá piú bello, per l´AMORE, devi sapere che il Principe azzurro,é un´utopia, non esiste,non devi cercare la perfezione in un´uomo come l´uomo non deve cercarla nella donna,si devono accettare tutte le caratteristiche di una persona,comunque cercare l´amore non serve,quello arriva da sé senza inviti o ricerche,quando vuole lui e come vuole lui. Comunque non abbatterti,ce la farai anche tu e te lo dice uno che oltre ad essere stato in Coma 3 volte,ha vissuto quasi tutto quello che la vita puó offrire!!

Frank ha detto...

Princessa, dalle tue descrizioni direi che hai caratteristiche eccellenti e certamente poco comuni. Hai tutto quello che ti serve per vivere più che serenamente.
Probabilmente ti aspetti da altri cose che comunque risulteranno effimere. Effimere perché non appena le otteniamo desideriamo altro. E’ una catena infinita.
Per esempio, non esiste il compagno ideale, o meglio esiste a tempo. Dopo un po’ sono i nostri stessi desideri che mutano e ci sentiamo nuovamente insoddisfatti.
Questo vale per tutto: amore, lavoro, passatempi e tutto quello che si può elencare.
Un consiglio mi sento di dartelo: spezza la catena dei desideri!
Come?
Guarda in te stessa! Non devi sforzarti di piacere agli altri ma solo a te stessa. Il resto stai sicura, verrà da sé.
Leggi qualche libro di Yoga o praticalo. Ne trarrai sicuramente grande beneficio e ti sentirai pervasa da nuova linfa vitale. Sceglilo tu il libro; sarà sicuramente quello giusto.
La serenità se non la felicità, si trova solo dentro di noi; nella nostra energia interiore.
E tu ne possiedi in abbondanza.

bandolero ha detto...

Bene nella lettera seppur drammatica è presente una parola in maniera univoca: IO
Lo so che sono momenti non belli: ma smettila di pensare a te, alle tue cose, guardati intorno e vedrai con quali sofferenze altre persone combattono, finiscila di commiserarti, rimboccati le maniche e aiuta il prossimo,la tua vita cambierà come dalla notte al giorno.
UN AMICO

Betty ha detto...

Ciao, anche io credo che la felicità sia una cosa discontinua, anche se importantissima. Credo anche che la sfiducia che hai in questo momento ti impedisca di vedere tutto quello che hai già con chiarezza ed obiettività.
Io non ho ricette miracolose e non conosco parole da guru per darti fiducia,posso solo suggerirti una cosa che con diverse persone che conosco ha funzionato...Hai provato a fare un po'di volontariato?In qualsiasi modo tu decida di farlo,ti farà sentire meglio con te stessa,ti aiuterà a capire la fortuna di avere quello che hai ora e,ultimo ma non meno importante,aiuterai a cambiare in meglio il nostro mondo!E questo pensiero sono sicura che ti darà la forza di andare avanti con un sorriso.
Non so se ti ho dato il suggerimento giusto, spero solo di averti fatto intravedere le cose da un'altra prospettiva.
In bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

Ciao Princesa, anche se non ci conosciamo penso possa darti del tu. Credo che pochissime persone possano davvero considerarsi felici nella vita, ma tutti possiamo cercare di rendere la nostra vita meno buia e triste. Non è assolutamente vero che Dio non ti aiuterà, lui è li che sta provando a farlo ma tu non dai spazio nè a lui nè a nessun altro di aiutarti. Ti sei rifugiata dentro una campana di vetro e stai vedendo la tua vita scorrere via, la guardi impassibile e anche se dentro di te vorresti tanto essere diversa non ci riesci. Perchè? forse solo perchè hai paura di dimostrare a te stessa quella che sei. UNA PERSONA MERAVIGLIOSA. Amati perchè solo così puoi davvero veder splendere la luce intorno a te. Dentro di te c'è qualcosa di speciale ma se tu non lo tiri fuori come puoi far avvicinare qualcuno a te? Se tu non ti ami e non ti piaci gli altri vedranno ciò che tu gli fai vedere. Credimi, ognuno di noi ha una bellezza tutta sua e tu ne sei stata dotata come tutti gli esseri umani. Dalla tua lettera si percepisce tutta la tua disperazione e solutidine, ma guardati intorno, quante persone vorrebbero esserti vicine e tu sicuramente non te ne accorgi. Quanti ti vogliono bene ma tu non riesci a percepirlo. La vita è meravigliosa sempre e comunque. Mentre vai al lavoro, mentre passeggi, guardati intorno e scopri la vita che c'è tutto intorno a te, devi farne parte anche tu non come spettatrice ma come protagonista. Affogare nel cibo le tue insicurezze non ti aiuterà certo a risolverle ma solo affrontandole potrai iniziare un nuovo cammino, chiedi aiuto a chiunque tu voglia ma fallo e fallo anche subito. Non aspettare stai facendo passare attimi che potrebbero essere fantastici che non torneranno più. La vita ci è stata data da Dio per viverla non per buttarla via. Reagisci e vedrai come è bella la vita anche con la sua monotonia.
Ti abbraccio e spero prestissimo di leggere nuovamente di te ma questa volta solo tante belle parole di gioia serenità acquisita. Giomay

Anonimo ha detto...

Chi è causa del suo male pianga se stesso,o meglio aiutati che dio ti aiuta,diverse teorie unico risultato,non pensare a cio che sei o cio che vuoi essere,vivi e basta la felicità non esiste e quando arriva dura poco....cerca nuovi interessi passioni hobby e quant altro possa tenere occupata la mente dai tuoi problemi..il tempo passa e se deve sistemare sistema altrimenti..chi è causa del suo male pianga se stesso...!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Princesa, innanzi tutto la mia solidarietà verso i tuoi problemi (comuni a molte persone), spero con tutto il cuore che tu riesca a trovare in te la forza per guardare avanti, senza aspettare e perdendosi nelle riflessioni o cercando conforto esterno.... La forza per ricominciare a vivere è gia in te...e se ti pare che non è vero, recati presso un ospedale e gira tra le varie corsie, vedrai ventri gonfi, sentirai respiri asmatici, puzza d'urina, e persone sole abbandonate da tutti...costoro non desiderano pesare 2 kg in meno, nemmeno cercano l'uomo o la donna che possa riempire la loro solitudine...non chiedono il telefonino all'ultima moda e non guardano nemmeno nello specchio...sperano soltato di poter rivere il sole ancora una volta, giorno dopo giorno...ancora una volta...
cmq..fatti forza perche ne hai di forza...per te e per gli altri...e se ti va di mangiare qualcosa in piu' la sera fallo, l'importante è che tu abbia cosa mangiare...e non ti preoccupare...ognuno di noi ha la sua strada...e la sua croce...lamentarsi, sfogarsi, può essere un aiuto...ma il peso di quella croce resta...
Ciao...spero tu comprenda e non giudichi le mie parole offensive o lesive nei confronti della tua persona o delle tue idee, spero che tu possa estrarre un po di orgoglio...e compiere un altro passo avanti...piano piano...e ricorda ogni strada in salita può diventare una discesa se si invertisce il senso di marcia...
un abbraccio.

Audrey ha detto...

Non so..forse sarò un po' dura, ma sinceramente non comprendo tanto questo tuo sfogo.
A leggerti si direbbe che hai tutte le possibilità materiali del mondo a tua disposizione..
Ed allora usale, invece di piangerti addosso e di limitarti ad elencare quello che non va nella tua vita.
Hai la salute e questo (credimi) già è una ricchezza incommensurabile.
Mi sembra di intuire che possiedi anche una certa dose di intelligenza e cultura.
Usale per te e per la tua esistenza, nel senso più ampio del termine.
Un'ultima cosa...
Affermi (giustamente a mio parere) che devi imparare a pensare di più a te stessa e poi tutto il tuo post è pieno di sospiri e desiderio per un uomo che non c'è.
Il valore di te stessa è dato da te stessa, non dall'avere accanto un uomo.
Poi, per carità, avere accanto un uomo che ci completa (in ogni senso: fisico, mentale, dialettico, sessuale, sentimentale) è la cosa più bella del mondo (e lo stesso vale per uomo con la propria donna), ma appunto un completamento di qualcosa che siamo solamente in NOI STESSE/I.
Impara davvero ad amarti e considerarti (direi che ne hai tutte le opportunità ed i mezzi), anzi se non lo fai sei solo colpevole di meritarti quello che ti è stato dato.

D ha detto...

"Due chili in meno, sedere e gambe toniche, ventre piatto" No Princesca, attenta, queste continuano ad essere esteriorità, comandamenti, condizionamenti...

Calma, devi prima trovare te stessa, se vuoi trovare un uomo vero non puoi avere da offrirgli soltano gambe toniche e ventre piatto.

Queste sono cose che verranno se ti sentirai bene dentro e se ti ci vedrai bene.

Prima devi ritrovare te stessa.

E non pregare che lo faccia il tuo dio, lo devi fare TU.

Come?!

Non ho la formula magiche per cose che patisco o ho patito anche io e non sono nessuno per poter dare il consiglio giusto, ti dico solo quello che penso e qualcosa che ho provato.

Chiudi gli occhi. Che pensi? Che desideri? Mettiti in ascolto dei bisogni della tua parte più profonda. Quella che sei veramente è chiusa in te e per scoprirla devi estraniarti dai condizionamenti esterni di una società che inneggia a falsi idoli.

Chiudi gli occhi spesso, scandaglia te stessa, trova i tuoi desideri veri e poi chiediti: "Posso realizzarlo adesso?" e se no "Cosa posso fare adesso per fare in modo che si avveri?".

E poi, così come hai fatto con questa lettera, confrontati. Con persone che ti ascoltano e ti danno la loro opinione in maniera sincera, con un professionista come uno psicologo o una psicologa ma anche qui attenta: filtra i loro consigli, così come i nostri, attraverso quella parte profonda che latita in te e ti sta chiamando per farsi sentire. Parlane con lei, non prendere tutto come un imperativo.

In fondo se sei in crisi è perché quella parte di te vuole dialogare e dirti proprio che, come hai scritto nella lettera, puoi contornarti di tutte le cose esterne che vuoi ma in queste non è racchiusa la felicità.

Attenta alle tue priorità, solo chi ha del suo da dare può essere qualcosa di più per un uomo, nel lavoro, nella vita. Tu ce l'hai, come tutti, devi solo conoscerlo meglio.

Spero che queste riflessioni personali possano in qualche modo esserti utili.

Ciao.

D

paoletto! ha detto...

Cara Princesa...ho letto attentamente il tuo sfogo...dispiace sentire queste cose,quello che ti dico è di renderti conto che il tempo vola e che la vita è una sola...ricordati VOLERE è POTERE...prova,sbaglia,riprova,risbaglia...però poi ci riuscirai ad ottenere quello che desideri ed allora sarai ancora piu soddisfatta....e potrai dire si HO DATO UN SENSO A QUELLO CHE HO FATTO...L'importante è non arrendersi alle difficoltà...Le cose si costruiscono piano piano,è difficile sentire qualcuno che è soddisfatto del proprio lavoro ma non è detto che non ne trovarai uno che non ti dia soddisfazione, il segreto è di metterci passione,impegno,concentrazione cosi quel lavoro ti piacerà....RIMETTITI IN DISCUSSIONE....e fatti aiutare dalla Famiglia....ti raccomando :)Sorridi!!!

Periclitor ha detto...

Non c'è nè una risposta a questo sfogo nè esiste un rimedio "esterno".
Tutto ciò che serve è forza di volontà e carattere,se non c'è quello si snetirà sempre quel vuoto dentro.
La vita non è una giornata primaverile soleggiata con profumo di fiori e voci di bambini felici.
E' una giornata fredda invernale con 1 metro di neve e strade bloccate.sta solo a noi liberarle.se non abbiamo questa forza,bhè nessuno può regalarcela.
Ciao
Fabio

sonia966 ha detto...

cara pricesa gia' da come scrivi mi piaci sei intelligente autoironica esprimi tanto solo con uno scritto..hai gia' tutte le qualita' per piacere a qualcuno!!guardati intorno! vai in palestra..adotta un cagnolino o un gattino..ma sono sicura che se ti apri di piu' con le persone ti conosceranno per quella bella meravigliosa ragazza che sei! vaaiii princesa la vita e'tua!!!cosa devo dire io che ne ho dieci di k in piu'! un nasone che i miei figli mi chiamano la befanona!eppure ho avuto due mariti tre figli e sono felice lo stesso anche se nn sn una velina!!e poi..fidati la donna in carne piace di piu'!!ciao stellina!

madyur ha detto...

Da uno che ha passato questa specie di insoddisfazione .
Tutto quello che dovresti fare è ascoltare , inglobare, e decidere il meglio per te stessa. In tutti i consigli sono per te. Devi scoltare quelli che poi ti danno uno strattone. Hai bisogno solo di quelli che ti fanno muovere come un albero in una tempesta. Devi muoverti , uscire. Anche se pensi ma se esco dove cazzo vado? Esci e fatti guidare da qualcosa che ti ispira. Strattonati e comincerai ad amarti. Da un amico

manubiond ha detto...

mi hai fatto commuovere...nn è cosa facile

Franci ha detto...

Cara,
non sarà molto originale ma pensa veramente che c'è gente messa mooolto ma molto peggio di te e me. Se ti va vienimi a trovare, fai girare l'ultima petizione che ho postato, dammi una mano a cambiare almeno un po, questo mondo di m... e vedrai che poi starai meglio anche tu.
Per il Principe Azzurro vediamo se possiamo fare qualcosa
ciao

Riccardo ha detto...

è sempre molto difficile dare consigli, anche eprchè spesso le parole in più servono solamente a farti sbagliare meglio con la tua testa.
Ma stavolta è richiesto, per cui sarebbe stupido esimersi...ma scriverò con tutta la sincerità e lealtà del mio punto di vista, che piaccia o meno.
Un caro compagno di bevute e cicche, in una sera triste, mi disse: "Caro Ricky, io l'ho sempre sostenuto che la vita andrebbe vissuta come un agente delle ss. Ovvero con una capsula di cianuro in bocca, pronti a schiacciarla al momento del bisogno"...
Non sono un ottimista, un positivo, non verrò a scrivere che la vita è bella etc. Ma sicuramente merita di essere vissuta, ma con intelligenza. Lo stesso amico proseguì la frase on una citazione famosa: bisogna vivere con il pessimismo della ragione e l'ottimismo della volontà. Ovvero, non è tutto rosa e fiori, e difficilmente lo sarà, ma bisogna arricciarsi le maniche e combattere quotidianamente per restare a galla e raggiungere i nostri obiettivi. Il succo della vita credo sia questo, o lameno è quello che ho imparato, come diceva De Andrè recitando Alvaro Mutis, è un continuo muovere i propri passi tra il vomito dei respinti per consegnare alla morte una goccia di splendore. E ognuno di noi, con le sue peculiarità, può donarla, in questo ci credo.

fiammifero ha detto...

Il problema è uno solo,hai fino ad ora vissuto per conto altri,seguito schemi di vita non tuoi,sei omologata ed incominci a rendertene conto.
Continua così,è dura ma è la strada buona per incominciare a chiederti veramente cosa vuoi TU,no quello che si aspettano gli altri da te. Io l'ho capito tardissimo,ma a 50 anni ho ricominciato ed a 52 anni ne festeggio con la candelina solo 2.
Del sano egoismo fa bene,tutto sta ad incominciare,poi le cose vengono da sole. Auguri e tanta serenità,è quella che conta non la felicità che dura un attimo.

giadatea ha detto...

tutti abbiamo bisogno d'amore e di essere apprezzati, a volte essere soli e guardarsi dentro fa male, soprattutto perchè mentre lo facciamo è già viva la consapevolezza che tocca cercare di risalire, di risollevarci e di fare qualcosa per cambiare le cose, per cercare di raggiungere un po'di quella felicità a cui abbiamo diritto, tutti. Iniziare ad amarsi è un buon punto di partenza, dove porti, non lo so, certo non è facile, ma le cose facili poi passano e non lasciano traccia del sapore della conquista, mentre le piccole sfide vinte giorno dopo giorno sono quelle che ci aiutano a sentirci migliori. A iniziare con l'instaurare un sano rapporto con il cibo e ad accettare il nostro corpo anche se imperfetto. Perchè poi chi ci ama, i nostri difetti non li vedrà neppure.

essenzedinatura ha detto...

"VOGLIO ESSERE LA RAGAZZA MERAVIGLIOSA CHE SENTO DI POTER ESSERE" Beh io non penso che tu non lo sia, perchè se no non avresti scritto le caxxate che ho letto!Due kg. di meno ventre piatto e il sedere tonico!? E poi cerchi un uomo che ti ami così!?Si chi Briatore!? Se è vero e non ci stai prendendo tutti per il culo, ti consiglio solo di ritornare sulla terra tra i comuni mortali, che hanno almeno 10 Kg. in più, una bella pancetta, con maniglie dell'amore annesse e che hanno nel cervello meno stereoptipi a cui pensare!
Auguri.

Google