venerdì 28 marzo 2008

Ganviè: la "Venezia d'Africa".

In Benin esiste un villaggio soprannominato "la Venezia d'Africa".
Parlo di Ganvié (che significa "la comunità di coloro che finalmente hanno trovato la pace") un insieme di palafitte costruite sul lago Nakouè in cui abitano circa 30.000 persone.
Il villaggio nasce nel XVIII secolo, mentre i Tofinu erano in fuga dai guerrieri Fon e Dahomey che intendevano catturarli per poi venderli come schiavi. Si salvarono una volta entrati nella laguna, perchè le credenze religiose dei loro "inseguitori" gli impedirono di toccare l'acqua.
La popolazione vive di pesca (ma c'è anche un po' di turismo) e si sposta utilizzando delle piroghe. Anche il mercato è "gallegiante" e ricorda un po' quello Thailandese.
Della nostra Venezia, in fondo, ha solo in comune il fatto di essere "sull'acqua", ma il fascino che trasmette Ganviè (anche se ciò che ho visto è solo in foto e video) è ugualmente unico nel suo genere...


(Fonte video: Youtube - Fonte articolo: varie risorse in rete)

Attraverso questa pagina (in inglese) potrete guardare qualche foto di Ganviè ed avere maggiori informazioni.

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi Votarlo su OKNOtizie. Grazie Mille!

Scritto da Mr.Segnalatore

3 commenti:

Riverinflood ha detto...

Una vita dura ma non ti nascondo che un po' li invidio, con i limiti del caso. Bel posto per starci più che per fare turismo.

Comicomix ha detto...

Un video da cui traspare la semplicità della vita di queste persone. Che sicuramente si lamentano molto meno di noi.

^_^

nicolacassa ha detto...

Grazie per il video, e belllissimo l'arrangiamento di "nothing else matters" dei metallica!!

Google